Istruzioni e procedure operative per i Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta, Servizio di Continuità Assistenziale

data inserimento 29-01-2020 wm

per la gestione e sorveglianza dei casi di Polmonite da nuovo coronavirus (2019-Ncov) nella Regione Veneto
New Page 1

attenzione: le informazioni che seguono sono state estratte - per ragioni di leggibilità e rapido accesso ai link - dal documento pdf inviato ai medici in data 29-01-2020
L'originale è disponibile all'indirizzo

http://www.fimmgveneto.org/UserFiles/2020/nota_informativa.pdf

protocollo: 14589  del  29/01/2020

REGIONE DEL VENETO ULSS6 DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE
Padova - Via Ospedale Civile n. 22 — 35121
 

Padova, 29 gennaio 2020


Istruzioni e procedure operative per i Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta, Servizio di Continuità Assistenziale per la gestione e sorveglianza dei casi di Polmonite da nuovo coronavirus (2019-Ncov) nella Regione Veneto


Si informa che è in atto in Cina una epidemia di Polmoniti da nuovo coronavirus e l'OMS ha dichiarato il "Rischio globale alto" di epidemia.

I sintomi più comuni consistono in febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie; gli esami radiologici del torace evidenziano lesioni infiltrative bilaterali diffuse.
Le informazioni attualmente disponibili suggeriscono che il virus causi sia una forma lieve simil-influenzale che una forma grave.
Una forma inizialmente lieve può progredire in una forma grave, soprattutto in persone con condizioni cliniche croniche preesistenti, quali ipertensione e altri problemi cardiovascolari, diabete, patologie epatiche, patologie respiratorie; anche gli anziani potrebbero essere più suscettibili alle forme gravi.
Non è ancora conosciuto il suo grado di infettività, ma è accertato che si trasmette da persona a persona per via aerea. Il periodo di incubazione è fino a 14 giorni. Non sono state documentate trasmissioni del virus indirette ossia attraverso merci o altri mezzi

Il Ministero della Salute ha istituito una Task Force per la gestione dell'epidemia da nuovo coronavirus.
Gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica, sulle azioni messe in atto dal Ministero, sono pubblicati su
http://www.salute.gov.it/portale/home.html

Il Ministero della Salute ha anche messo a disposizione il numero Verde 1500 per le informazioni. La località cinese maggiormente interessata è la città di Wuhan della Regione di Hubei e per questo motivo sono stati bloccati tutti i voli e i trasporti da questa città che attualmente è isolata e pertanto non giungono più voli diretti a Fiumicino. Sono state isolate anche altre città della Cina. Rimangono i voli da altre città che fanno scalo a Malpensa e Fiumicino dove sono stati messi in atto controlli sanitari con la misurazione della temperatura; viene altresì distribuito materiale informativo su come comportarsi in caso di insorgenza di febbre ed è stata data l'indicazione di telefonare al medico curante.
E' stata istituita anche una Task Force Regionale che ha il compito di coordinare le azioni.
Ciò premesso, in attuazione alle Circolari Ministeriali e Regionali (le cui copie integrali sono presso il SISP e si possono richiedere), si illustrano in sintesi le misure da adottare.

A) I medici devono dotarsi di mascherine chirurgiche per se stessi e per i propri dipendenti e metterle a disposizioni degli assistiti nei loro ambulatori.

Su indicazione regionale si chiede di esporre nelle sale d'aspetto un cartello che indica che qualsiasi soggetto con febbre deve usare la mascherina, indipendentemente dalla provenienza e cittadinanza; il paziente deve trovare le mascherine nelle sale di aspetto.

B) Attualmente il Ministero della Salute non ha indicato azioni restrittive (ad esempio isolamento, allontanamento dalle collettività ) per tutti i cittadini che provengono dalla Cina, ma ha definito le misure di prevenzione solo per i casi sospetti e loro contatti stretti in base alle definizioni sotto-elencate.

C) Nel caso si sospetti un malato (di nazionalità cinese o altra nazionalità) di nuovo coronavirus, è necessario accertarsi che siano entrambi presenti i seguenti criteri:

1. effettiva presenza di una malattia respiratoria acuta in atto (febbre, tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie)
2. viaggi in Wuhan e altre aree a rischio della Cina, nei 14 giorni precedenti; oppure effettivo contatto con casi accertati di infezione da nuovo coronavirus; le zone cinesi a rischio sono reperibili su https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019

Dopo avere accertato i criteri, le misure da adottare sono:

a) se l'assistito si presenta in ambulatorio
- isolare il paziente in altra stanza (se possibile) e dotarlo di mascherina. Contattare il 118 che valuterà il trasferimento al Reparto di Malattie Infettive di Padova
- contemporaneamente, informare telefonicamente il Servizio Igiene Pubblica territorialmente competente
- raccogliere i nominativi degli altri assistiti presenti in sala d'aspetto (nome cognome, indirizzo, cellulare) e comunicarli al Servizio di Igiene Pubblica territorialmente competente entro 12 ore
b) se l'assistito telefona dal proprio domicilio
- isolare il paziente presso il proprio domicilio contattare il 118 che valuterà il trasferimento at Reparto di Malattie Infettive di Padova
- contemporaneamente, informare telefonicamente il Servizio Igiene Pubblica territorialmente competente

Ai contatti stretti (familiari e persone che sono venute a contatto a meno di 1 metro) il medico deve raccomandare l'isolamento domiciliare fiduciario fino a conferma della diagnosi.
II personale del Servizio Igiene Pubblica provvederà a contattarli e a sottoporli a Sorveglianza attiva, ossia:
- confermare l'isolamento domiciliare fiduciario
- istruire adeguatamente per l'applicazione delle precauzioni per prevenire la trasmissione
- monitorare la temperatura corporea telefonando all'assistito una volta al giorno, concordando con l'infettivologo il termine dell'isolamento.
 

D) Si ricordano le misure di carattere generale per Ia prevenzione delle malattie respiratorie
- rispettare l'igiene respiratoria: evitare contatti ravvicinati, coprire starnuti e colpi di tosse con un fazzoletto, preferibilmente, monouso e lavare le mani
- lavarsi spesso le mani, soprattutto dopo il contatto diretto con persone malate
- evitare il contatto diretto con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
- vaccinarsi contro ('influenza almeno due settimane prima della partenza per la Cina
- valutare la possibilità di posticipare viaggi non strettamente necessari
- evitare il contatto diretto con animali da allevamento o selvatici vivi o morti.
Non è ancora disponibile un Vaccino contro il nuovo Coronavirus.
 

E) Si allega il materiale informativo inviato dalla Regione.
Altro materiale informativo si può scaricare dal sito internet del Ministero

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=228

pagina di collegamento al DIPARTIMENTO PREVENZIONE  

https://www.aulss6.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=387

IL DIRETTORE UOC
IGIENE E SANITA' PUBBLICA

Dr.ssa.lvana Simoncello
Responsabile del Procedimento: Dr.ssa Ivana Simoncello
Responsabile dell'istruttoria: Dr.ssa Lorena Gottardello
 

poster informativo

italiano   inglese  cinese

inserisci commenti Commenti(0)