Certificazione per il "bonus bebŔ' . Indicazioni della Segreteria Nazionale FIMMG

data inserimento 15-07-2018 wm

La certificazione di gravidanza Ŕ considerabile certificazione gratuita ai sensi del comma 4 dell'art. 76 della legge 151/2001
Nuova pagina 1

Roma 26 maggio 2017
SS/2017/342

Ai Segretari Regionali Fimmg
Ai Segretari Provinciali Fimmg
Loro indirizzi email

Cari Colleghi,
Vi invio quanto condiviso, ieri, con gli altri sindacati dopo il tavolo con la Sisac di giovedý scorso sulle
modifiche da proporre per la circolare Inps sul bonus bebŔ relativamente al punto 3a della circolare
INPS n. 78 del 28/04/2017.
Grazie alla collaborazione sulla ricerca legislativa di Maria Corongiu che mi ha accompagnato in
Sisac e ad Alessio Nastruzzi, che mi aveva attenzionato sul problema, siamo arrivati alla conclusione
che la certificazione di gravidanza Ŕ considerabile certificazione gratuita ai sensi del comma 4
dell'art. 76 della legge 151/2001:

Art. 76.
Documentazione
(Legge 30 dicembre 1971, n. 1204, articoli 29 e 30, commi 2, 3 e 4)
1. Al rilascio dei certificati medici di cui al presente testo unico, salvo i casi di ulteriore
specificazione, sono abilitati i medici del Servizio sanitario nazionale.
2. Qualora i certificati siano redatti da medici diversi da quelli di cui al comma 1, il datore di lavoro o
l'istituto presso il quale la lavoratrice Ŕ assicurata per il trattamento di maternitÓ hanno facoltÓ di
accettare i certificati stessi ovvero di richiederne la regolarizzazione alla lavoratrice interessata.
3. I medici dei servizi ispettivi del Ministero del lavoro hanno facoltÓ di controllo.
4. Tutti i documenti occorrenti per l'applicazione del presente testo unico sono esenti da ogni
imposta, tassa, diritto o spesa di qualsiasi specie e natura.
 

link al documento completo (pdf)

inserisci commenti Commenti(0)